Da ottobre ad aprile 2019 Porto San Giorgio è “Il porto degli autori”

Il Comune presenta “Il porto degli autori
Incontri culturali in biblioteca, sala Imperatori e teatro
Domenica 14 ottobre il via con Evita Greco

Dieci incontri con autori di rilievo locale e nazionale. Da ottobre fino ad aprile 2019 il panorama culturale cittadino si anima con “Il porto degli autori”, prima rassegna ospitata in tre luoghi: biblioteca, sala Imperatori e teatro comunale. 
Il programma è stato presentato ieri, in sala consiliare, dall’assessore alla Cultura Elisabetta Baldassarri, dal sindaco Nicola Loira, dal direttore artistico Francesco Rapaccioni alla presenza di Mirela Agalliu della locale libreria Mondadori.
Tra i nomi inseriti nel programma quelli di Andrea Vitali e Maurizio De Giovanni. Si inizia domenica 14 ottobre (ore 21) in teatro con la presentazione del libro “La luce che resta” di Evita Greco. L’ingresso agli appuntamenti è libero e gratuito.
“È una rassegna – ha detto Rapaccioni- che non intende rivolgersi solo ai bibliofili, agli appassionati di lettura, ma che vuole coinvolgere tutti, cercando di destare attenzione verso un settore che è davvero una occasione di scoperta, di crescita e riflessione, oltre che di svago e divertimento. Sono infatti da sempre convinto che il libro e la lettura, insieme a un confronto sereno e pacato nei toni, siano tra gli elementi basilari di una società libera, civile e democratica”.
Per l’assessore Baldassarri “il nome non è casuale. Identifica la città di mare ma anche il fatto che la rassegna rappresenta un approdo per scrittori e personaggi senza un filo conduttore. Vogliamo favorire la lettura e la riflessione in un periodo con questo dove si legge sempre meno”.
Il sindaco Loira ha ringraziato le librerie locali Mondadori e Don Chisciotte per il supporto: “l’iniziativa favorisce la crescita culturale e sociale”.
Dopo 14 ottobre si prosegue il 10 novembre con Mirko Zilahy in “Così crudele è la fine”, Alberto Mattioli, Leonardo Palmisano, Alive Basso, Luca Tosoni, Francesco Grandozzi, Samuela Baiocco, Maurizio De Giovanni e Andrea Vitali.