PORTO SAN GIORGIO-FERMO: cresce l’attesa per la Tirreno-Adriatico.

A Fermo cresce l’attesa per la Tirreno-Adriatico. Il 12 marzo, infatti, è in programma nel capoluogo l’arrivo di quella che è definita la ‘tappa dei muri’. È la seconda volta che la città ospita un arrivo di tappa dopo il 1987, quando nella Porto Recanati-Fermo si impose Moreno Argentin.

La gara transiterà su alcuni ‘strappi’ come il vecchio Ferro (fra le 14.50 e le 15.15), Capodarco (Gpm al km 180, fra le 15.15 e le 15.40), Reputolo (fra le 15.17 e le 15.45), piazza del Popolo (primo passaggio fra le 15.25 e le 15.55), Madonnetta Ete (fra le 15.35 e le 16.05), il vecchio Ferro (2° passaggio fra le 15.45 e le 16.15), Reputolo (2° passaggio fra le 15.50 e le 16.20), il traguardo al Girfalco (fra le 16 alle 16.30).

Muri che vedranno impegnati, fra gli altri, Nibali, Aru, Quintana, Landa, Mollema, Pinot, Doumulin, Gilbert, il campione olimpico Van Avermaet e quello mondiale Sagan davanti alle telecamere di mezzo mondo

Saranno più di 170 le televisioni accreditate, 600 le ore di trasmissione, 150 i giornalisti, e 90 agenzie di stampa copriranno l’evento. Anche il Comune di Fermo punta sull’aspetto mediatico, invitando tutti a interagire sulla sua pagina Facebook e Visit Fermo per postare le foto del 12 marzo con l’hastag #tirrenoadriaticofermo.

Saranno coinvolti pure gli alunni delle scuole dei tre Isc cittadini. Questa mattina l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini, ha distribuito personalmente volantini sulla manifestazione invitando i piccoli alunni a realizzare disegni o foto della gara.

Insomma, Fermo si sta preparando al grande evento sportivo. E lo fa mettendo in programma iniziative collaterali: l’11 marzo in collaborazione con Giemme Sport di Giovanni Cruciani è prevista la “Cicloturistica in Mountain Bike“, mentre domenica 12, al mattino, si svolgerà una Cicloturistica in collaborazione con Fermo Bike di Franco Lucci.